13 gennaio 2008

Fai quel che ti pare! /18

Con l'anno nuovo Previews si è leggermente rinnovato nella grafica, con discreti risultati. Per fortuna, al di là dell'aspetto estetico, il meglio di questo catalogo resta nell'esperienza di sfogliarlo, scoprendone una sorpresa dopo l'altra. Buon 2008 di spese fumettose!

PREVIEWS di Gennaio 2008 (vol.XVIII, #1)

La stella Darwyn Cooke torna sul luogo del delitto, offrendo un piccolo sequel ad una delle sue opere più celebrate. Justice League The New Frontier Special (DC Comics, p.72) è una breve appendice all'opera originale del 2004, la cui versione animata sarà da poco uscita in DVD al lancio di questo speciale. Che, per l'occasione, presenta un'appendice dedicata proprio al lungometraggio prodotto da Bruce Timm, con schizzi preparatori ed immagini dalla pellicola. Multimediale.

Tappandosi il naso per superare il resto delle ultime novità, anche la sezione di Previews occupata dalla DC Comics può offire delle piacevolezze. Tra le ristampe di materiale classico. Da segnalare assolutamente, almeno tre volumi. Il primo è la riedizione di un classico dimenticato del Re dei comics, Jack Kirby's OMAC One Man Army Corps HC (DC, P.90). Da sistemare idealmente in libreria accanto ai quattro cartonati del "Quarto Mondo", già discussi in questa rubrica.
Per i filologi di Grant Morrison e Mark Millar, due degli autori più acclamati del momento, ecco finalmente il paperback di una delle loro creazioni giovanili in tandem, mai raccolta finora: JLA Presents Atzek The Ultimate Man TP (DC, P.91). Sempre dagli anni '90, fa il suo esordio l'integrale di un'altra delle poche gemme sfornate in quel periodo dal comicdom mainstream, The Starman Omnibus Vol.1 HC (DC, P.92), di James Robinson e Tony Harris. Due opere di taglio diverso, ma entrambe piacevoli, divertenti e inconsuete.

Questo mese segna il ritorno di tre nomi di primo piano della scena del Fumetto d'autore, pur noti, grazie a incursioni più o meno sporadiche nei mondi Marvel e DC, anche ai lettori mainstream.
Il primo è David Lapham, tagliente autore dal gusto noir, osannato per "Stray Bullets", che torna finalmente ad occuparsi di una serie regolare. E lo fa per la Vertigo, l'etichetta matura della DC Comics, con The Young Liars (DC, p.114). Si preannunciano disincanto, cinismo e cattiveria da vendere. Da gustare a stomaco vuoto!
Dopo aver terminato lo struggente "Strangers in Paradise", gemma toccante e accorata, Terry Moore lancia un nuovo progetto autoprodotto, Echo (Abstract Studios, P.202). Al momento non sono disponibili molti dettagli sulla trama, se non che la storia vede protagonista una fotografa di guerra con la sfortuna di trovarsi "nel posto sbagliato al momento sbagliato". E già si ode il fruscio del vento afghano...
Brian K. Vaughan, reduce dal successo di "Y the Last Man" e dall'esordio televisivo agli script di "Lost", è, infine, presente su Previews con Logan (Marvel, p.69), nuova miniserie della linea Marvel Knights. La storia, che narra una vicenda retrospettiva dell'x-man Wolverine, è illustrata dalla classe di Eduardo Risso, maestro argentino del chiaroscuro.
Tre proposte, sulla carta, da acquolina. Gnam!

Questi sono i miei consigli. Poi, fate un po' come vi pare.

Nessun commento: