13 giugno 2007

Fai quel che ti pare! /11

Giugno 2007 potrebbe essere un mese storico per il fumetto americano. Per via del ritorno della Valiant, e del suo pilastro vivente, Jim Shooter. Da shooterano "de féro" non vedo l'ora di poter assistere agli sviluppi editoriali di questa mossa.

PREVIEWS di Giugno 2007 (vol.XVII, #6)

- Di recente ho acquistato il primo volume di ristampa della storica collana EC "Weird Science", della 001 Edizioni. Una lettura davvero incredibile e coinvolgente, che non è invecchiata di un giorno rispetto alla prima edizione nel 1950. E' un po' come la storica serie TV "Ai confini della realtà", ma su carta. Manco a farlo apposta, la Marvel ha annunciato un volume da accostare idealmente in libreria proprio ai volumi della EC. Amazing Fantasy Omnibus HC (p.90 del Marvel Previews) ristampa in un corposo volume le storie horror pubblicate nel magazine antologico che avrebbe dato vita, nell'ultimo numero, all'Uomo Ragno. Tra gli autori, Stan Lee, Jack Kirby e Steve Ditko. 'Nuff said!

- Le vie degli editor DC sono misteriose. E spesso fatico a capire la logica di base dietro alle loro scelte. Come nel caso di Outsiders Five of a kind Week 4 Metamorpho/Aquaman (DC Comics, p.73), capitolo intermedio di un evento che mi annoia solo a guardarne le solicitations. Tutti i capitoli di "Five of a kind" sono scritti e disegnati da autori di seconda e terza fascia, gente raccattata per strada in un evidente momento di disperazione. Ad eccezione della Week 4, illustrata nientepopodimeno che dal bravissimo Joshua Middleton (NYX, Superman/Shazam). Ecco, questa è la cosa che non mi spiego. Middleton è un artista di livello internazionale, un talento che andrebbe valorizzato su progetti di maggior rilievo. E, possibilmente, da raccogliere autonomamente in volume. Anche perchè, purtroppo, questo giovane britannico è un disegnatore di lentezza paurosa. Non ha senso, secondo me, sprecare in questo modo mesi del lavoro di un simile cavallo di razza. Almeno, gli avessero fatto disegnare il primo capitolo della miniserie, giusto per incentivare l'acquisto di tutto l'evento. Macchè. Hanno piazzato Middleton nel capitolo con i personaggi più insignificanti. Complimentoni, DC!
Grazie al cielo, ogni tanto alla DC ne combinano una giusta.
Dr. Thirteen architecture & mortality TP (DC Comics, p.88) ristampa una delle storie più brillanti uscite quest'anno da parte dell'editore di Superman e Batman. Gli autori, Brian Azzarello e Cliff Chiang, raccontano le folli avventure del Dr. Terrence Thirteen, parapsicologo scettico a proposito di ogni forma di fenomeno sovrannaturale. Un piccolo gioiello da godersi, magari, per addolcire il ritorno dalle ferie estive.

- Uno dei Fumetti più piacevoli attualmente editi negli States è "Rocketo", di Frank Espinosa, artista dallo stile a metà fra il gusto cartoon à la Darwin Cooke e le sperimentazioni cromatiche degli astrattisti del "Cavaliere azzurro". Con Killing girl (Image, p.148), Espinosa approfitta dei testi di
Glen Brunswick (The Gray Area) per lanciarsi in atmosfere urbane ben distanti dall'avventura fantasy di "Rocketo". Un'altra prova di talento che, ne sono certo, non mancherà di entusiasmare i palati più fini.

- Jim Shooter è, a mio avviso, una delle figure più affascinanti della storia del comics. L'inizio di carriera a soli 13 anni, nella DC della piena silver age. Il lungo regno da
amato e odiato Editor-in-Chief alla Marvel Comics. L'esilio alla Valiant, la prima e unica forza in grado di mettere seriamente i bastoni fra le ruote alle due major storiche del settore. Dopo anni lontano dal mondo del fumetto, Shooter è tornato. Harbinger the beginning HC (Valiant Ent., p.337) è una ristampa restaurata del primo, indimenticabile ciclo di una delle migliori proposte della Valiant. Una lettura imprescindibile per ogni appassionato di super-eroi, specialmente quelli di taglio adolescenziale come "Teen Titans" o "New Warriors".

Questi sono i miei consigli. Poi, fate un po' come vi pare.

Nessun commento: