16 marzo 2007

Pillole di genialità editoriale

Osservare la checklist delle uscite italiane della Planeta DeAgostini può offrire spunti di divertimento puro. Meglio di una sit-com. Si potrebbe coniare un nuovo luogo comune: la DC fa buon sangue.
Tra gli albi annunciati per il prossimo maggio, ad esempio, spicca l'esilarante esordio di "Lanterna Verde/Freccia Verde". Una collana che ha del genio dentro. Nelle sue pagine, le storie dei due personaggi DC si daranno il cambio a mesi alterni. Nel primo numero, bendetto da un agghiacciante logo in stile Microsoft Word che parodizza quello originale, solo Green Arrow. Il secondo numero, invece, sarà interamente dedicato a Green Lantern. E via così.
La strategia dei geni di marketing dell'editore iberico è chiaramente quella di spingere i fan di uno solo dei due eroi ad acquistare anche l'altro, per spirito di collezionismo. E, allo stesso tempo, di accontentare così gli amanti dei monografici. Giusto così, grandissima idea, bravi ragazzi.
Cospargendomi il capo di cenere, mi permetto di sottolineare giusto un paio di problemi che questa soluzione mi porta alla mente. Per prima cosa, strutturando la serie in questo modo le due sotto-collane si porteranno via reciprocamente lo spazio sugli scaffali dei negozi. Il numero 2 prenderà il posto dell'1 tra le novità, indipendentemente dal fatto che in copertina svetti un altro logo. Due bimestrali avrebbero potuto invece farsi compagnia sugli espositori. E poi, perchè rinunciare alla possibilità di lanciare due numeri uno nelle edicole?
Sono pazzi questi spagnoli! No, anzi, chiedo scusa. Sono dei geni.

Nessun commento: