11 marzo 2007

Leggi bene - Doctor Strange: the Oath

Il concetto di "back to the basics" è piuttosto comune nei comics di super-eroi. Ciclicamente, per compensare le eventuali novità inserite nel mythos di una serie, gli autori ne restituiscono lo status quo all'imprinting originale, cristallizzato nelle menti dei lettori più nostalgici. Che, oggi come oggi, sono il (solo) pubblico pagante.
Brian K. Vaughan, che è sceneggiatore valido e non una scimmietta, si è evidentemente rotto i coglioni di questo giochino alla risacca creativa. E ha interpretato il concetto di cui sopra in modo attivo. La sua miniserie del Dottor Strange, "The Oath", ha l'inconfondibile sapore di noir psichedelico delle prime storie del mago supremo del Marvel Universe, disegnate da Steve Ditko. E tanto basta a riportare il personaggio alle sue origini. Senza bisogno di ricorrere a cliches, ma semplicemente ricordandosi cosa caratterizzava la serie di Strange come un soggetto immediatamente individuabile, unico, nel mondo dei super-eroi.
"The oath" è una storia ricca e intensa, che fotografa un protagonista vivo e lo rinnova, riprendendone in mano tutti gli elementi classici e portandoli con personalità nel presente. Non solo perchè il tema della storia, la lotta ai tumori, è purtroppo di forte attualità. Non solo perchè i rapporti dei personaggi del cast sono più che mai, in queste pagine, credibili, coinvolgenti e affascinanti. Ma soprattutto perchè durante la lettura di "The Oath" è evidente la voglia di dire qualcosa di nuovo, di portare il buon Dottor Strange verso direzioni fresche.
Il tutto è reso ancora più elegante dal segno pulito ed espressivo di Marcos Martin, sempre più un maestro del comic moderno. Gli amanti del segno espressivo e cartoon alla Darwyn Cooke troveranno in Martin un nuovo messia.
In definitiva, una lettura soddisfacente che saprà regalare un notevole piacere a tutte le tipologie di lettori di comics Marvel, dai radicali millariani ai nerd più infognati nella torbida dipendenza dalla continuity.

Doctor Strange: the Oath
di Brian K. Vaughan, Marcos Martin
Marvel Comics, 2007