13 marzo 2007

Come ti capisco, Matt!

Fino all'età di 18 anni ho sempre vissuto sui Navigli, a Milano. Un quartiere un tempo vivo e vivibile. Ma oggi, come sottolinea questo articolo del Corriere della Sera, vittima di un triste degrado.
Qualche volta, mi piacerebbe davvero essere un super-eroe. Come Devil, che ogni notte si aggira fra i tetti di Hell's Kitchen per difendere il quartiere che ama. La sua casa. Ancora oggi, dopo parecchi anni, sotto sotto io considero i Navigli come casa. E mi piacerebbe molto poter spaccare il muso ai lobbisti dei locali notturni, ai nuovi "latifondisti" del mattone, agli inquilini abusivi, agli assessori che se ne fregano. Tanto quanto ai piccoli criminali e agli spacciatori.

Nessun commento: