13 luglio 2006

Ragazzo meraviglia

Per sottolineare la natura umorale del mio rapporto con il disegno, c'è da dire che la mia voglia di riprendere in mano la matita è influenzata, oltre che dallo stato d'animo del momento, anche dalla capacità dell'ambiente in cui mi trovo di mettermi a mio agio, di farmi sentire tranquillo di potermi scollegare liberamente dal resto del mondo.
Ultimamente mi capita spesso di disegnare all'università, un luogo non certo famoso per i suoi silenzi ma nel quale mi trovo molto bene, anche grazie a una buona compagnia di amici. Nella pausa tra una lezione e l'altra o in un break dallo studio mi si vede sempre più spesso indossare le cuffie del mio ipod e buttar giù qualche rapido schizzo. Purtroppo il mio scanner si è rotto pochi giorni fa, così per ora potrò postare solo qualche vecchio disegnino che avevo già importato. Immaginateli circondati da appunti di linguistica generale o di estetica.




Robin, il ragazzo meraviglia, è uno dei principali protagonisti dei miei disegni scacciapensieri. Nutro una enorme simpatia per i sidekicks, gli eroi bambini dei comics. Attraverso i loro occhi immagino delle avventure un po' folli, frizzanti e ingenue come quelle che sognavo con gli amici durante le vacanze della mia infanzia. Mi piacerebbe moltissimo, prima o poi, realizzare una storia intera con i Teen Titans della silver age... chissà!

2 commenti:

Scarlet Speedster ha detto...

Toh, il blog del Fabione! E mi ha messo anche in cima alla lista dei link! Che bravo ragazzo :-D... Avanti così! ;-)

giandale ha detto...

fin troppo buono per ora, uomo.
vogliamo viulenza. subito...
(d'altronde, è Mr Kayak contro tutti, o no?)